See Emily Play/The Scarecrow, 53 anni fa il 45 giri dei Pink Floyd

Una locomotiva, in alcune versioni nera, in altre rosa. E poi il fumo che esce, con all’interno il nome del brano. E’ la copertina di See Emily Play/The Scarecrow, il secondo 45 giri dei Pink Floyd, pubblicato 53 anni fa. Era il 16 giugno del 1967. I testi sono di Syd Barrett.

In Italia l’album è uscito a settembre dello stesso anno, con una copertina fotografica diversa da tutte le altre versioni: in alto il nome del complesso colorato in rosso e blu, e i titoli dei brani in basso, See Emily Play in rossoThe Scarecrow in blu. Sul retro vi è una presentazione in italiano dei singoli componenti e del gruppo.

Il 45 giri fu poi ristampato nel 1968, in occasione dei quattro concerti al Piper Club di Roma ad aprile di quell’anno (prima esibizione dal vivo in Italia del complesso) e del Festival Pop di Roma del maggio dello stesso anno.

Il testo di See Emily Play parla di una ragazza che Barrett stesso ha rivelato di aver visto in una foresta mentre era sotto l’effetto di droghe allucinogene, effetto ricreato dall’atmosfera psichedelica della musica e dal testo al limite del non-sense.

Invece The Scarecrow contiene lo sviluppo di alcuni temi sull’esistenzialismo, dato che in esso Syd paragona la sua esistenza a quella dello spaventapasseri (lo scarecrow), “più triste di lui, ma comunque rassegnato al suo destino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *