33 anni di Appetite for Destruction, l’esordio col botto dei Guns N’ Roses

Trenta milioni di copie nel mondo, diciotto solo negli Usa. Dodici tracce, per uno degli album più importanti della storia del rock, nonché uno dei più venduti di tutti i tempi.

Appetite for Destruction è il primo album in studio dei Guns N’ Roses, pubblicato il 21 luglio 1987 dalla Geffen Records.

Le canzoni sono state accreditate a tutti i membri della band, effettivamente, però, molte furono effettivamente scritte solo da alcuni dei singoli membri, per poi essere completate più tardi insieme al resto del gruppo. Esempi sono It’s So Easy di Duff McKagan e Think About You di Izzy StradlinRocket Queen era un pezzo incompiuto di Slash, McKagan e Steven Adler ai tempi della loro militanza nei Road Crew, mentre Anything Goes, composta originariamente dagli Hollywood Rose e poi inclusa nel loro disco The Roots of Guns N’ Roses, venne ri-scritta per Appetite for Destruction.

Welcome to the Jungle venne scritta da Rose dopo un suo incontro con un barbone vicino alle autostrade di Manhattan nel 1980, poco dopo l’arrivo dall’Indiana. I testi di alcune canzoni si concentrano sugli eccessi giovanili dei componenti della band, come Out Ta Get Me, che si concentra sui diversi problemi avuti da Axl Rose con la legge in Indiana. C’è spazio anche per temi sentimentali e varie dediche a compagne femminili, che si riflettono nelle canzoni Sweet Child o’ Mine, My Michelle, You’re Crazy e Rocket Queen.

Una volta uscito, l’album fu ben presto ritirato dal commercio a causa della copertina che raffigurava un quadro di Robert Williams censurato (e intitolato appunto Appetite for Destruction, da cui il titolo dell’album). Nell’immagine un mostro volante, che difende una ragazza svenuta da un robot che intende probabilmente stuprarla. Il disco fu rimesso in commercio con una nuova copertina, sulla quale è raffigurato un famoso tatuaggio di Axl Rose, rappresentante le teste dei componenti della band come teschi incastonati su di una croce: Izzy Stradlin è il cranio in alto, Steven Adler è il cranio a sinistra, Axl Rose è il cranio al centro, Duff McKagan è il cranio a destra e Slash è il cranio in basso.

Tracce:
Welcome to the Jungle – 4:31
It’s So Easy – 3:21 (Guns N’ Roses, West Arkeen)
Nightrain – 4:26
Out Ta Get Me – 4:20
Mr. Brownstone – 3:46
Paradise City – 6:46
My Michelle – 3:39
Think About You – 3:50
Sweet Child o’ Mine – 5:55
You’re Crazy – 3:25
Anything Goes – 3:25 (Guns N’ Roses, Chris Weber)
Rocket Queen – 6:13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *