Back in Black: 40 anni fa il disco capolavoro degli AC/DC (in memoria di Bon Scott)

In memoria di Bon Scott. Settimo album in studio, il più venduto al mondo (dopo Thriller di Michael Jackson), dalla caratteristica copertina listata a lutto ricordando (l’ex) cantante scomparso pochi mesi prima. Dieci tracce, (quasi) ognuna un segno decisivo nella storia del rock.

Back in Black è il settimo album in studio degli AC/DC, pubblicato il 25 luglio 1980, esattamente 40 anni fa.

Se per i Pink Floyd l’addio a Syd Barrett è stata fonte di ispirazione per diversi successi, compreso un intero album, The Dark Side Of The Moon, la stessa cosa si può, più o meno, dire per gli AC/DC con Bon Scott a proposito di Back in Black, in cui diversi temi sono proprio influenzati dalla morte recente dell’ex leader: fu ritrovato senza vita il 19 febbraio, l’album uscì, appunto, a luglio.

Dopo la sua morte, la band, su consiglio di Malcolm Young, reclutò Brian Johnson. In pochi mesi l’album fu completato, una lavorazione che risultò complicata. Copertina nera, appunto in memoria di Bon Scott, si apre con i rintocchi di una campana a morto, quelli di Hells Bells, per lo stesso motivo.

Testi e musiche di Malcolm Young, Angus Young e Brian Johnson.

  1. Hells Bells – 5:13
  2. Shoot to Thrill – 5:18
  3. What Do You Do for Money Honey – 3:36
  4. Given the Dog a Bone – 3:32
  5. Let Me Put My Love Into You – 4:15
  6. Back in Black – 4:16
  7. You Shook Me All Night Long – 3:30
  8. Have a Drink on Me – 3:59
  9. Shake a Leg – 4:06
  10. Rock and Roll Ain’t Noise Pollution – 4:15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *