Storico batterista dei Queen, Roger Taylor compie 71 anni

 71 anni fa nasceva Roger Meddows-Taylor, per tutti Roger Taylor, storico batterista dei Queen.

Nato a King’s Lynn, nel pieno centro dell’Inghilterra, il 26 luglio 1949, fu grande amico di Freddie Mercury, conosciuto dai tempi della scuola. Laureatosi in biologia, si innamorò della chitarra, primo strumento che lo avvicinò al mondo della musica. Ma gli bastò poco tempo per capire di essere molto più adatto a suonare la batteria, così nel Natale dello stesso anno riceve in regalo da suo padre la sua prima batteria e inizia a suonare in alcuni gruppi del luogo.

Nel 1967 un amico di Taylor legge su una bacheca un annuncio che diceva – all’incirca – che si cercava un batterista stile Ginger Baker/Mitch Mitchell. L’amico avvisò Roger che trovò il numero da chiamare sopra l’annuncio e alla chiamata rispose Brian May. Si unì così (come batterista) a Brian May e Tim Staffell per creare il gruppo Smile.

Nella primavera del 1970, Tim Staffell lasciò il gruppo decretandone la fine. Nello stesso anno, Brian e Roger trovarono in Freddie Mercury il partner adatto per sfondare nel mondo del rock e fondarono il gruppo dei Queen, (nome scelto dallo stesso Mercury), al quale nel febbraio del 1971 si unì anche il bassista John Deacon.
Oltre alla sua parte di batterista, Roger ha scritto e interpretato svariate canzoni come “I’m in Love with My Car” (cantata da lui), “Radio Ga Ga“, “A Kind of Magic“, “These Are the Days of Our Lives, The Loser in the End” provengono dal suo notevole estro.
Come solista esordisce con un singolo, nel 1977, riproponendo una vecchia canzone dei the Parliaments, “I Wanna Testify“, con arrangiamento e parte del testo originale. Il lato B invece è una canzone rock totalmente di propria concezione dal titolo “Turn on the TV“.

Parallelamente all’esperienza con i Queen, che ancora oggi, con Brian May e Adam Lambert continua a portare in giro per il mondo, nel 1987 Roger ha creato un altro gruppo musicale, The Cross, di cui è chitarrista ritmico e cantante solista, e ha realizzato quattro album da solista. In tutti gli album dei Cross, ad eccezione di “Shove It“, Roger non suona mai il suo strumento, la batteria.
Nel 2009 ha pubblicato il singolo “The Unblinking Eye” con il quale protesta formalmente contro il governo inglese per via della permanenza delle truppe (anche non anglosassoni) in conflitti come quello in corso nell’Afghanistan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *