Pink Floyd, ‘The Piper at the Gates of Dawn’ compie 53 anni

53 anni per uno degli album più influenti nella storia del rock psichedelico. E poi il primo (e unico) album realizzato sotto la regia artistica di Syd Barrett, ma anche l’unico in cui non c’è traccia di David Gilmour visto che avrebbe raggiunto la band solo a partire dal secondo ‘A Saucerful of Secrets’. Era il 4 agosto del 1967 quando i Pink Floyd, allora formati da Syd Barrett, David Gilmour, Nick Mason e Richard Wright, davano alle stampe il loro primo album, ‘The Piper at the Gates of Dawn‘.

Su una base strumentale decisamente psichedelica, i temi dei pezzi spaziano dal fantastico alle fiabe. Inevitabile, evidentemente, la scelta del titolo che riprende quello del settimo capitolo del romanzo per ragazzi Il vento tra i salici di Kenneth Grahame, in cui i protagonisti Ratto e Talpa, attratti dalla musica misteriosa suonata da un flauto, incontrano il dio dei boschi Pan.

È il 21 febbraio 1967 quando, nello studio 3 degli Abbey Road Studios, mentre i Beatles stavano registrando Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, i Pink Floyd iniziavano a loro volta a registrare le tracce dell’album. E non è solo questo il punto in comune con i Beatles. L’album, infatti, è stato prodotto da Norman Smith, dello staff che aveva progettato tutte le registrazioni dei Beatles fino all’album Rubber Soul. I primi singoli registrati sono stati Interstellar Overdrive e Matilda Mother. Nel mese di aprile i Pink Floyd registrarono altri singoli.

Mason ricorda che a un certo punto della creazione dell’album, il gruppo fu introdotto nello studio 2, dove i Beatles stavano registrando Lovely Rita. L’album è stato pubblicato nel Regno Unito il 5 agosto 1967, negli Stati Uniti il 21 ottobre dello stesso anno. Non ci fu un tour ufficiale dell’album, la band si esibì sia in Irlanda che in Scandinavia, da novembre negli Usa. Ma quest’ultimo tour non andò benissimo, soprattutto a causa del collasso mentale di Barrett.

Testi e musiche di Syd Barrett:

Lato A

  1. Astronomy Domine – 4:12
  2. Lucifer Sam – 3:07
  3. Matilda Mother – 3:08
  4. Flaming – 2:46
  5. Pow R. Toc H. – 4:26 (Syd Barrett, Roger Waters, Rick Wright, Nick Mason)
  6. Take Up Thy Stethoscope and Walk – 3:05 (Roger Waters)

Lato B

  1. Interstellar Overdrive – 9:41 (Syd Barrett, Roger Waters, Rick Wright, Nick Mason)
  2. The Gnome – 2:13
  3. Chapter 24 – 3:42
  4. The Scarecrow – 2:11
  5. Bike – 3:21
  6. See Emily Play – 2:54 – presente esclusivamente nell’edizione giapponese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *