Vera / Bring the Boys Back Home: Roger Waters sempre più ‘social’ VIDEO

Come fosse in un tour virtuale, ma in modalità ‘lockdown’.

Nuovo video di Roger Waters, postato sui social. Il bassista dei Pink Floyd, infatti, continua a regalare ai fan nuove versioni di pezzi suonati durante i ‘bis’ dell”Us and Them’ tour. Si tratta di pezzi suonati con la band, ognuno dalla propria casa/studio: questa volta è toccato a Vera / Bring the Boys Back, dal secondo disco di The Wall.

“Questo è il terzo dei nostri bis dall’Us and Them tour“, ha scritto nel post Waters, complimentandosi con i suoi musicisti: “Per fortuna la band è brillante”.

A proposito delle canzoni, ha poi ricordato che Vera “è Vera Lynn, una cantautrice inglese molto popolare durante la seconda guerra mondiale” e che “è morta sei settimane fa all’età di 103 anni. Che Dio la benedica”.

Parlando invece di Bring the Boys Back Home, ha ricordato quanto successo al padre, morto in Italia, a Campo di Carne, nelle campagne di Aprilia, in occasione dello sbarco ad Anzio, nel 1944: “Mio padre non è mai tornato a casa, ma almeno nel 1944 stava davvero combattendo per difendere la sua casa- ha scritto Waters- Non come adesso. Ora i ragazzi combattono e muoiono nelle guerre coloniali in modo che qualche ricco stronzo possa diventare più ricco. Se dipendesse da me, li porterei tutti a casa domani”.

Vera / Bring the Boys Back Home

A note from Roger:This is the third of our Encores from the Us and Them tour. This is the first one with any overdubs, not an easy trick to pull off remotely, luckily the Band are all brilliant. Vera.The Vera in question is Vera Lynn. She was an English singer, songwriter, very popular during the Second World War. Her biggest hit was "We’ll meet again”. She was widely known as the "Forces' Sweetheart”. Our Vera, who is very fondly remembered back in Blighty, died six weeks ago aged 103. So she had a bloody good innings, bless her. Bring the boys back home. My father never came home, but at least in 1944 he really was fighting to defend his home. Not like now. Now the boys fight and die in colonial wars so some rich asshole can get richer. If it were up to me I’d bring 'em all home tomorrow. LoveR.Roger Waters: Guitar and VocalDave Kilminster: GuitarJoey Waronker: DrumsLucius- Jess Wolfe and Holly Laessig: VocalsGus Seyffert: BassJonathan Wilson: GuitarJon Carin: Piano and KeysBo Koster: HammondWrangled together by Sean Evans & Roger WatersMixed by Gus SeyffertMastered by Dave Cooley at Elysian MastersEdited by Andy Jennison

Posted by Roger Waters on Wednesday, August 5, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *