Cantante per ‘caso’, leggenda per forza: 62 candeline per Bruce Dickinson

62 candeline per Bruce Dickinson, il frontman degli Iron Maiden. Non solo cantante, però: l’artista britannico, nato a Worksop il 7 agosto del 1958, è famoso per essere anche un pilota di linea, oltre che conduttore radiofonico e sceneggiatore. 

Paradossalmente ‘cantante per caso’, è tra i vocalist più rappresentativi dell’heavy metal, il suo stile ha influenzato moltissimi altri cantanti. Ha una laurea in storia e una honoris causa in musica. A causa del fallimento della stessa il 21 novembre 2011, Bruce aveva dichiarato di voler acquistare la compagnia, per salvare così 1500 posti di lavoro.

Il 19 febbraio 2015 ha reso pubblica la notizia di essere affetto da un tumore alla lingua. Il 15 maggio dello stesso anno, il cantante ha annunciato di essere ufficialmente guarito dal tumore, anche se la sua attività dal vivo non sarebbe ripresa fino al 2016 per consentirgli un pieno recupero.
La leggenda vuole che Bruce abbia scoperto le proprie doti vocali per caso, mentre con un amico cercava di imparare a memoria “Let It Be” dei Beatles. Prima di entrare negli Iron MaidenBruce fece parte di diversi gruppi, fra i quali gli Styx, (da non confondere con l’omonimo gruppo statunitense), gli Speed e gli Shots, per poi passare ai Samson di Paul Samson e Thunderstick, usando, con questi ultimi, lo pseudonimo di Bruce Bruce.

Fu in questo periodo che Bruce ricevette il nomignolo di Air Raid Siren (sirena degli attacchi aerei) a causa dei toni acutissimi che riusciva a raggiungere. Secondo la leggenda, ai tempi in cui frequentava ancora il college, fece a pezzi un lampadario di cristallo con un acuto.
Con i SamsonBruce entrò gradualmente in conflitto per via del loro forte uso di stupefacenti. All’ultimo concerto con i Samson, (tenutosi a Reading Festival del 1981), Bruce conobbe Steve Harris e Rod Smallwood, rispettivamente bassista e manager degli Iron Maiden, in cerca di un cantante per sostituire Paul Di’Anno, alle prese con seri problemi di intossicazione da alcool, tabacco e droghe. Così nel 1981 Bruce entra nei Maiden. Si separa poi da loro nei primi anni ’90 per continuare una carriera solista fino al 1997. Mentre nel 2000 con l’album “Brave New World“, ricomincia a incidere con gli Iron Maiden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *