L’album dei ‘ritorni’: 33 anni fa usciva A Momentary Lapse of Reason

E’ il disco dei ritorni. Quello di Rick Wright, qui solo come ospite ma poi membro definitivo da The Division Bell, dopo la rottura precedente a The Final Cut. E quello dei Pink Floyd: A Momentary Lapse of Reason, tredicesimo album della band, è pure il primo senza Roger Waters, che nel 1985 ha lasciato David Gilmour e compagni, con tanto di strascico legale.

L’album è stato pubblicato il 7 settembre del 1987 .

E’ il 1985 quando David Gilmour e Nick Mason decidono di continuare a realizzare materiale a nome Pink Floyd.

L’album richiese una gestazione di circa due anni, e tutti i brani sono scritti da Gilmour, al contrario del precedente The Final Cut, completamente composto da Waters. Avendo scritto testi in rare occasioni nella storia dei Pink Floyd, Gilmour decise di avvalersi della collaborazione di compositori esterni come Anthony Moore e Patrick Leonard. Tra i musicisti ospiti figurano appunto Richard Wright, Tony Levin al basso, Tom Scott al sassofono, Jim Keltner e Carmine Appice alla batteria, mentre sono coautori di alcuni brani Phil Manzanera dei Roxy Music e Bob Ezrin.

Ma questo è l’album anche del ritorno di Storm Thorgerson: viene richiamato dopo l’album Animals del 1977, per la copertina di A Momentary Lapse of Reason riprende centinaia di lettini allineati sulla spiaggia di Saunton Sands nel Devon (dove erano state filmate alcune scene del film Pink Floyd The Wall).

L’album venne pubblicato nel Regno Unito e negli Stati Uniti d’America rispettivamente il 7 e l’8 settembre 1987. Gilmour lo presentò come un ritorno ai vecchi tempi dei Pink Floyd, in quanto, secondo la sua opinione, verso la fine del periodo con Waters i testi dei brani prevalevano sulla musica, mentre nel nuovo album si ritornava a un maggior equilibrio tra le due parti. “The Dark Side of the Moon e Wish You Were Here ebbero così tanto successo non solo grazie ai contributi di Roger- disse Gilmour- ma anche perché c’era in essi un miglior bilanciamento tra musica e testi”. Il collega Wright successivamente si dichiarò in disaccordo, ammettendo: “Le critiche di Roger erano giuste. Non è un vero e proprio album del gruppo”.

Testi e musiche di David Gilmour, eccetto dove indicato.

Lato A

  1. Signs of Life – 4:24 (David Gilmour, Bob Ezrin)
  2. Learning to Fly – 4:53 (David Gilmour, Anthony Moore, Bob Ezrin, Jon Carin)
  3. The Dogs of War – 6:06 (David Gilmour, Anthony Moore)
  4. One Slip – 5:11 (David Gilmour, Phil Manzanera)
  5. On the Turning Away – 5:42 (David Gilmour, Anthony Moore)

Lato B

  1. Yet Another Movie – 5:00 (David Gilmour, Pat Leonard)
  2. Round and Around – 2:28
  3. A New Machine (Part I) – 1:47
  4. Terminal Frost – 6:17
  5. A New Machine (Part II) – 0:39
  6. Sorrow – 8:47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *