27 anni fa usciva In Utero, il terzo album dei Nirvana

Ventisette anni fa, il 21 settembre del 1993, i Nirvana pubblicavano In Utero, terzo album della band, uscito dopo l’inaspettato trionfo di Nevermind pubblicato dalla Geffen Records nel 1991.

Nell’ottobre del 1992 i Nirvana registrarono una serie di brani durante una demo session a Seattle; molte di queste canzoni furono successivamente ri-registrate per In Utero. La band registrò altri demo durante il tour in Brasile nel gennaio del 1993: una delle tracce tratte da questa sessione, la lunga improvvisazione Gallons of Rubbing Alcohol Flow Through the Strip, fu inclusa come traccia fantasma nelle copie di In Utero destinate al mercato non statunitense.

Kurt Cobain, originariamente, aveva intenzione di intitolare l’album I Hate Myself and I Want to Die (Odio me stesso e voglio morire) ma Novoselic convinse Cobain a cambiare il titolo per il timore di scatenare possibili controversie legali. Successivamente il gruppo prese in considerazione il titolo Verse Chorus Verse (titolo preso dall’omonima canzone, nonché titolo originario del brano poi conosciuto come Sappy) prima di trovare quello definitivo In Utero, tratto da una poesia scritta da Courtney Love.

La copertina frontale dell’album raffigura un manichino trasparente dalle fedeli fattezze anatomiche sovrapposto a delle ali d’angelo. Cobain ha realizzato anche il collage che costituisce il retro della copertina, da lui descritto come “Sesso e donna e In Utero e vagine e nascita e morte(“Sex and woman and In Utero and vaginas and birth and death”).

TRACCE

  1. Serve the Servants – 3:36
  2. Scentless Apprentice – 3:48 (Kurt Cobain, Dave Grohl, Krist Novoselic)
  3. Heart-Shaped Box – 4:41
  4. Rape Me – 2:50
  5. Frances Farmer Will Have Her Revenge on Seattle – 4:09
  6. Dumb – 2:23
  7. Very Ape – 1:56
  8. Milk It – 3:55
  9. Pennyroyal Tea – 3:37
  10. Radio Friendly Unit Shifter – 4:51
  11. Tourette’s – 1:35
  12. All Apologies – 3:51
  13. Gallons of Rubbing Alcohol Flow Through the Strip – 7:33 (Kurt Cobain, Dave Grohl, Krist Novoselic) – traccia fantasma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *