‘Love and Rain’: il ritorno di Savage, a 35 anni dall’esordio

Artista e producer, Roberto Zanetti in arte Savage è una firma di culto nella storia della dance e new wave made in Italy, che ritroviamo anche nelle tante derive di grandi produzioni dance e pop, dai Corona a Zucchero, da Alexia ai Gazosa… e tanto altro. Dopo 35 anni dal suo esordio – “Tonight” del 1985 – torna in scena con un lavoro personale dal titolo “Love and Rain” pubblicato da DWA Records e disponibile anche in doppio vinile colorato. In rete anche una nuova versione video del singolo “Lonely Night”.

Parlando di questo “Love and Rain”. Facciamo un punto della storia? Com’è stato il raccolto?

L’Album è stato accolto con grande entusiasmo da tutti i fan miei e dell’ Italodisco, con commenti bellissimi in tutti i social e nei vari Blog. È stato pubblicato in formato fisico (vinile e CD) in tutta Europa, in digitale in tutto il mondo. Purtroppo è uscito poco prima del lockdown, così sono state annullate le varie tourneè e promozioni tv che erano programmate per l’estate. È un disco classico che non invecchierà precocemente e quindi riprenderò a promuoverlo appena sarà possibile riprendere a viaggiare.

La New Wave è un marchio di fabbrica di Savage. Pensi che oggi sia ancora un veicolo di condivisione e di dialogo con il pubblico sempre più “indie” e digitale?

La New Wave è nata negli anni 80 e io sono felice e fiero di averne fatto parte.

I ragazzi di oggi hanno il vantaggio di avere tutta la musica a disposizione sui vari canali tipo Spotify, quindi è molto più facile scoprire o seguire un artista, naturalmente tutto nel mondo digitale.

Anche i canali informativi, i Social, aiutano a far conoscere questo mondo che una volta era molto più elitario.

Sempre restando sul tema, come pensi sia cambiata la musica e anche la stessa filosofia electro-pop con cui prima si allevavano intere generazioni?

Gli anni 80 sono stati un periodo di grande creatività dove si sperimentava in continuazione alla ricerca di nuove sonorità. Ricordo le ore passate a percuotere pezzi di metallo da campionare ed aggiungere ai suoni della batteria…ad imparare ad usare i nuovi sintetizzatori. Ogni tastiera che usciva ti metteva a disposizione una nuova “palette” di colori che “facevi tuoi” ma dovevi poi imparare ad utilizzare. Oggi è tutto più facile perchè i suoni sono nel computer e tutti hanno più o meno le stesse possibilità. La musica è diventata un lungo serpente che si mangia la coda e si rigenera, tutto quello che esce è più o meno ispirato a cose già scritte. Le melodie sono rimaste invariate, infatti i brani di un tempo continuano ad essere riproposti con grande successo. I brani vengono scritti, registrati e pubblicati in tempo reale, questo è il fatto che genera l’appiattimento generale della musica odierna. Mancano le figure professionali di un tempo, i Produttori e Discografici che prendevano la canzone e te la facevano modificare fintanto che diventava perfetta.

Un doppio vinile nel tempo che vede la musica in totale fruizione gratuita e digitale. Perché questa scelta di totale controtendenza?

Io ho un grande seguito di Fan che sono anche collezionisti. Hanno tutte le versioni dei miei dischi sin dall’inizio, in CD, cassetta, ma anche vinile. Volevo fare un progetto che rimanesse nel tempo e solo il vinile ti da questa possibilità. Avere tra le mani un bel disco, togliere il cellophane protettivo e sentire l’odore, il profumo del vinile sono una sensazione unica che solo quel formato ti dà. Il mio nuovo album è uscito con varie case discografiche e quindi i collezionisti lo cercano nelle varie edizioni, per fortuna che esiste Amazon che ha semplificato di molto questa ricerca.

Due nuovi video ed una tecnica interessante per quest’ultima uscita…

Il video oggi è un veicolo importante per la promozione della musica, soprattutto in un momento come questo in cui è difficile o a volte impossibile viaggiare. Sto cercando di realizzare video per diverse canzoni dell’album. Al momento sono usciti quelli dei tre singoli “I love you”, “Where is the freedom” e “Lonely night”. Sono anche usciti video di “Italodisco” e di “I’m crazy for you” che ovviamente potete trovare nel mio canale YouTube.

Per il nuovo singolo “Lonely Night” ho lavorato con un regista piemontese Fausto Collarino ed abbiamo proposto una storia ambientata in un’atmosfera “noir” e dark. È un video realizzato con una innovativa tecnica di animazione, un po’ diverso dai video che avevo già pubblicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *