I ‘Giorni’ di Tugo: il primo EP è un manifesto sociale e un nuovo inizio

Sulle ceneri di grandi realtà live della scena emiliana e non solo, nascono i TUGO, formazione che si reinventa in tutto, dal nome al sound, celebrando una rivoluzione dopo oltre dieci anni di carriera. Si intitola “Giorni” questo primo Ep dal pop rock ruvido e vischioso che raccoglie le eredità della scena underground anni ’90 compreso una certa filosofia di auto-produzione e di scrittura. “Giorni” è disponibile soltanto presso tutti i principali store digitali.

Primo disco firmato Tugo. Perché si cambia rotta, si ricomincia da zero… perché si torna un po’ bambini sempre?

Nel nostro caso è più corretto dire che non siamo mai cresciuti del tutto. il motivo del cambio di rotta nasce dal desiderio più che altro di rimettersi in gioco e capire cosa potevamo produrre musicalmente liberi da ogni pregresso, un punto zero insomma, una specie di reset artistico se così possiamo chiamarlo.

Cambiando rotta ma si cambia anche stile di musica? Si è tornati molto alle origini?

Quando si cambia rotta più si cambia e meglio è, cambiare stile di musica era il desiderio che ci ha spinto a navigare verso l’ignoto, l’unica cosa che è rimasta invariata è l’equipaggio, ma su quello non abbiamo mai avuto alcun dubbio, l’affiatamento costruito in tanti anni è sicuramente il nostro punto di forza. Lo stile è sicuramente un ritorno alle origini della musica che abbiamo sempre ascoltato, caratterizzata da suoni forti e chitarrosi, non certo quelli più in voga attualmente ma di certo quelli che ci siamo sempre portati nello stereo e nel cuore.

Dunque, guardandovi alle spalle, chi o cosa siete diventati? 

Alcuni ci “accusano” di essere diventati persone serie…una critica a cui ci siamo esposti volontariamente dopo tanti anni di musica scanzonata e divertente col precedente progetto acustico (il cui nome per inciso era Divi di Hollywood..). La verità è che siamo molto maturati dal punto di vista artistico e musicale ma l’entusiasmo e la voglia di prendersi poco sul serio sono rimaste quelle di sempre, facciamo musica perchè ci diverte, perchè ci fa stare bene, quando riusciamo a trasmettere questa cosa a chi ci ascolta il nostro obiettivo è pienamente raggiunto.

Trasformazione completata o l’evoluzione è solo all’inizio? 

Metamorfosi in pieno atto, stiamo ancora crescendo e sperimentando e speriamo di farlo sempre. Nella musica non c’è mai un vero e proprio punto d’arrivo ed è inutile tenere troppo la lente d’ingrandimento sui risultati raggiunti, quello che conta davvero è il viaggio, la fatica e l’impegno per raggiungere un risultato dovranno sempre essere rinnovati per la meta successiva e così via.

E dopo questo EP arriverà il disco della “svolta”?

Chi lo sa. Non ci è mai piaciuto farci influenzare dalle tempistiche e dalle scadenze, il nostro è un percorso molto spontaneo e genuino, fatto di piccoli passi e a volte grandi salti in avanti. Al momento stiamo lavorando al videoclip ed alla promozione dell’ep e del suo omonimo singolo ma nel frattempo stiamo accumulando materiale per tornare in studio (la verità è che producendo tutto in casa, dallo studio non siamo mai usciti), se sarà o meno il disco della svolta toccherà deciderlo a coloro che lo ascolteranno. Noi (come sempre) faremo del nostro peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *