Uno dei re del rock, 94 anni fa nasceva Chuck Berry

Non ha mai smesso di suonare. Neanche negli ultimi giorni della sua vita, quando, a 90 anni, era da tempo in declino fisico.

Charles Edward Anderson “Chuck” Berry avrebbe avuto oggi 94 anni. Nato a Saint Louis il 18 ottobre 1926, è considerato uno dei pionieri del rock. Berry (autore e interprete delle sue canzoni) è stato anche il primo, utilizzando sempre toni semplici e ironici, a inserire nei suoi testi tematiche riguardanti gli adolescenti e la rivolta che stava interessando loro in quegli anni, quando i giovani cominciarono a ribellarsi agli ideali degli adulti quali la famiglia, il lavoro e la morale.

Citato come fonte di ispirazione da più generazioni di chitarristi di diversi stili, la rivista Rolling Stone lo ha inserito al quinto posto nella lista dei 100 migliori artisti e al settimo in quella dei 100 migliori chitarristi. A Chuck Berry è attribuita anche la cosiddetta “Duck Walk” (o passo dell’anatra), caratteristica camminata eseguita mentre suona la chitarra e diventata suo tratto distintivo. La Duck Walk si esegue saltando su una gamba e muovendo l’altra avanti e indietro, imitando vagamente la camminata di un’anatra.

Una leggenda del blues fu decisiva nei primi passi mossi nel mondo della musica. Raccomandato da Muddy Waters, infatti, Berry si presentò alla Chess Records con Maybellene: da qui ebbe inizio la sua carriera musicale.

Tra i suoi successi, Roll Over Beethoven, Thirty Days, You Can’t Catch Me, School Day, Johnny B. Goode, Rock and Roll Music.

Da tempo in declino fisico, Berry è morto il 18 marzo 2017 all’età di 90 anni, nella sua residenza a Wentzville in Missouri. In quei giorni era in corso la post-produzione del videoclip del suo nuovo singolo Big Boys, uscito poi postumo.

Il 9 giugno 2017 verrà poi pubblicato il suo ultimo album in studio, Chuck, il primo costituito da nuovo materiale in 38 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *