ROMAEUROPA, in scena “She”, vincitore del bando Vivo d’Arte

She del collettivo Studio Ninja Guru, in scena in doppia replica venerdì 23 ottobre al Mattatoio, è il progetto vincitore della seconda edizione del Premio “Vivo d’Arte – Arti performative”, lanciato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa e la partecipazione del MiBACT, al fine di valorizzare e sostenere la creatività e il talento dei giovani italiani, al di sotto dei 36 anni di età, residenti stabilmente all’estero da almeno un anno.

She, progetto vincitore del bando 2020, è il ritratto di una donna attraverso una performance coreutica aumentata, una scrittura coreografica in dialogo con le tecnologie digitali che abbraccia lo spettatore in una dimensione sensoriale: tracking dei gesti e algoritmi per il riconoscimento trasformano i movimenti in forme e suoni in un tessuto originale di musica elettronica e coreografia.

Vivo’arte – Arti performative, dunque,premia le eccellenze italiane in grado di esprimersi in ambito internazionale nelle discipline del teatro, della musica e della danza contemporanea e promuove la contaminazione tra gli artisti italiani all’estero e il tessuto culturale dei Paesi ospitanti, privilegiando le opere in grado di integrare le differenti discipline.
Un’iniziativa che intende valorizzare in chiave contemporanea la creatività italiana nel mondo e che conferma l’interesse della Fondazione Romaeuropa a guardare verso il futuro, scommettendo sull’innovazione e sulla creatività delle nuove generazioni.

Il progetto è promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con la partecipazione del MiBACT.

Il Romaeuropa Festival 2020 è realizzato nell’ambito del programma ROMARAMA promosso da Roma Capitale.

Tutto il programma del Romaeuropa Festival 2020 è consultabile sul sito romaeuropa.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *