Diego Maradona, il ricordo commosso della musica italiana

Dal 1984 al 1991 Diego Maradona ha giocato in Italia, a Napoli. Sono stati anni di successi, di orgoglio vero e proprio per i tifosi partenopei, grazie alle giocate e al carisma del grande giocatore argentino. Oggi questo artista del pallone ci ha lasciato, a causa di una complicazioni dovute a problemi di salute, ha subito un arresto cardiorespiratorio. La notizia della sua morte ha sconvolto il mondo intero e in Italia non sono mancati i messaggi di cordoglio, pure dal mondo della musica.

Anche Gianna Nannini ha ricordato Maradona: “Ci sono giocatori e giocatori, ma tu Diego sei una divinita’ del calcio, un essere umano che ha regalato emozioni a noi tutti come nessuno mai prima, e penso mai nessuno piu’ dopo di te. Ti ringrazio del tuo cuore puro che ho sentito battere col mio. Un abbraccio che non mi si stacca piu’. Ciao Diego, il piu’ grande di ogni tempo”.

Attraverso i social, infatti, sono molti i cantanti che hanno voluto testimoniare il proprio dolore per questa scomparsa. “Ciao Diego, Mito indiscusso, Incantatore di palloni, Impareggiabile e indomabile- ha scritto Vasco– In una parola sola… Maradona. Wiva Diego Armando Maradona!”.

“Ciao amico mio”. Inizia così, invece, il post con cui Edoardo Bennato ha ricordato Diego Maradona. “Diego ha sempre giocato al calcio per divertirsi- ha scritto sui social il cantautore napoletano-. Si considerava fortunato, privilegiato e sempre in debito con tutti, e istintivamente era portato a difendere i piu’ deboli… e con l’istinto ‘animalesco’ riconosceva subito i marpioni, gli approfittatori del baraccone
del calcio… tipo Blatter. Si fidava ciecamente e istintivamente di Gianni Mina’… Una volta in un ristorante a Roma lo vidi allontanarsi… lo ritrovai nelle cucine che distribuiva biglietti da cinquatamila lire ai cuochi e ai lavapiatti”.

Sui social pure il fratello Eugenio Bennato ha voluto rendergli omaggio: “Era il 6 luglio 2006. Ho giocato insieme al più grande di tutti i tempi”, ha scritto per descrivere una foto in cui è insieme a Maradona.

Questo, invece, il ricordo di Loredana Bertè: “Ciao D10s, uomo dal talento ultraterreno!!! È stato un onore conoscerti ed un privilegio cantare per te e tutta la squadra del Napoli per festeggiare lo scudetto del 1986, una serata indimenticabile- ha scritto- Restera’ per sempre con me anche il ricordo delle risate che ci siamo fatti insieme a casa mia a Milano giocando a calcio balilla e poi il nostro ultimo incontro ad Amici… Buon viaggio Diego, ed un abbraccio immenso a tutta la tua Napoli e a tutti gli amanti del calcio…quello vero!”.

E poi Cisco, l’ex voce dei Modena City Ramblers e grande appassionato di calcio: “Ho appena saputo che è morto Diego Armando Maradona mentre sto aspettando la partita del Bologna! Mi vengono i brividi e la mente mi fa tornare indietro nel tempo quando lo vidi giocare e vincere lo scudetto del Napoli proprio a Bologna. Quel giorno, un pomeriggio di sole meraviglioso, ero in curva San Luca con i tifosi del Napoli sommerso dal loro entusiasmo irrefrenabile e dalla loro gioia.Il pensiero che Diego non ci sia più mi fa rabbrividire detto che ha vissuto la vita che voleva e come la voleva. Gli saremo sempre grati per le magie calcistiche che ci ha regalato.Se ne va, incredibilmente, lo stesso giorno di un’altra grande icona del football, George Best“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *