‘Viola Nocenzi’, l’imperdibile progetto d’esordio di un’artista ispirata

“Viola Nocenzi” è il titolo del primo (omonimo) progetto discografico della cantante e compositrice, in tutti i in tutti i negozi di dischi e digital store (disponibile al seguente link https://orcd.co/violanocenzi). Figlia d’arte, con un cognome inequivocabile che fa parte della dinastia del rock italiano, Viola si presenta al grande pubblico con un disco d’esordio intitolato a se stessa: una scelta autentica e consapevole, per un’artista cresciuta in un ambiente musicale e culturale del quale va evidentemente fiera. Anticipato lo scorso 12 novembre dal brano Lettera da Marte, Viola regala all’ascoltatore un viaggio dolce e fantastico fra le magiche trame dell’amore e della bellezza, due valori in cui crede fermamente e che sono il fil rouge dell’intero lavoro. Un progetto fortemente sentito e voluto, passionale e profondo come l’anima della sua autrice, in cui atmosfere e immagini si intrecciano con le risoluzioni armoniche da lei stessa composte, in una miscellanea di pop, rock ed elettronica dal risultato sorprendente ed emozionale.

“Questo lavoro è la raccolta delle mie emozioni in questi ultimi quattro anni. Emozioni molto intense che mi hanno visto vivere vicissitudini molto importanti. Il tema alla fine è la bellezza e la capacita di stupirsi di fronte alla bellezza, il ‘fanciullino’ che guarda con l’occhio incantato rispetto alla meraviglia che c’è fuori”, racconta Viola. “Mio padre è un grandissimo punto di riferimento, soprattutto umanamente. Devo tutto a lui, dal punto di vista artistico, culturale, emotivo, educativo e formativo. Per quanto concerne il lato artistico, mi ha insegnato che ci può essere una coincidenza tra il valore umano, il valore delle idee e le applicazioni musicali in esse contenute. Mio padre e il Banco sono uno dei motivi per i quali io riesco ad identificarmi nella persona che sono. Sono uno specchio in cui mi rivedo attraverso quelle note che rappresentano la mia stessa vita”.

Viola è figlia del fondatore e da sempre anima del Banco del Mutuo Soccorso, Vittorio Nocenzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *