Uscito il video “Life is never easy” di Rap Meticcio Gang

Una canzone che racconta le difficoltà e le speranze di un ragazzo emigrante in lotta per costruirsi una nuova vita in una realtà completamente differente. Questa l’essenza di Life is Never Easy, brano che fa parte dell’EP d’esordio di Rap Meticcio Gang (intitolato We Are Lions) e uscito di recente per l’etichetta Free Club Factory. E’ uscito il videoclip di questo pezzo scritto a quattro mani dal rapper J Omzy (Omar Jammeh) e dal cantautore Leonardo Angelucci, per la regia di Marco Mari. Le immagini ripercorrono la realtà vissuta dal protagonista nella sua quotidianità e si alternano tra il lavoro in una pizzeria di provincia (Fara in Sabina), le registrazioni in studio e momenti di scrittura insieme alla band. Una confessione viscerale e una realtà lontana dai riflettori, diversa da quella riportata dai telegiornali, una realtà che parla di integrazione, spirito di rivalsa e scambio culturale tra persone da diverse parti del mondo. L’iniziativa Rap Meticcio Gang è nata dall’impegno di artisti e musicisti del territorio di Passo Corese che hanno coinvolto alcuni giovani africani (richiedenti asilo e protezione internazionale), provenienti da diverse zone del continente. Un incontro tra mondi, lingue e culture diverse che parte dall’Africa per giungere in Italia, tra emarginazione e voglia di rivalsa.

Il progetto parte da un’idea del regista Marco Mari – Spotted Mind Video e vede il coinvolgimento del cantautore e produttore musicale Leonardo Angelucci & Free Club Factory. A questo va aggiunto anche il prezioso sostegno di SIPROIMI che insieme ad ARCI RIETI, ente gestore del progetto, hanno contribuito in maniera concreta alla nascita di questa iniziativa. La gang è composta da SakataMakata (Lamin Kolley), J Omzy (Omar Jammeh), Waznigang (El Ouazni Othmane) ed esplora la scena Rap – Hip Hop – Trap mescolando questi generi con forti radici afro-reggae. Gli artisti cantano in inglese americano, giamaicano, italiano e lingue africane originali come il Jola ed il wolof, fino addirittura all’arabo.

BIOGRAFIA: Rap Meticcio Gang nasce quasi per caso, da un incontro fortuito avvenuto tra le strade di Passo Corese (Fara in Sabina), un piccolo paese del Lazio apparentemente immobile, ma assai vivo dal punto di vista culturale. In questo contesto lontano dai grandi riflettori, alcuni artisti locali, grazie anche al sostegno di SIPROIMI (sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati) di Passo Corese, si sono uniti per fare musica e scambiare idee. Tutto parte come un gioco, con delle semplici prove casalinghe o in piazza, fino a diventare, con un po’ di sacrificio, un progetto concreto con un’identità artistica ben definita. Ogni rapper, con la propria lingua, senza mai tradire le sue origini, si mette a nudo e racconta la propria storia, partendo dalle radici, con un viaggio a 360 gradi in cui si fondono culture, pensieri e modi di essere. Un progetto artistico, dunque, che ha come obiettivo la conoscenza, lo scambio e l’integrazione tra universi in comunicazione tra loro. In questo contesto, dunque, il rap diventa meticcio e la purezza diventa una semplice astrazione ormai forse più che obsoleta. 

VIDEOCLIP

SPOTIFY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *