E’ morto Claudio Coccoluto, uno dei più grandi dj italiani

“Il nostro amatissimo papà questa notte ci ha lasciati. I funerali si svolgeranno domani alle 15 nella Basilica Santa Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti), Piazza Del Popolo Roma”. Claudio Coccoluto, famosissimo dj nativo di Gaeta, è morto dopo una lunga malattia, a darne notizia il figlio Gianmaria con questo post sui social. Dj di fama internazionale, era nato a Gaeta il 17 agosto 1962 e aveva iniziato a fare il dj a 13 anni, nel negozio di elettrodomestici del padre Erasmo, un ex partigiano, proprio a Gaeta. Negli Anni 70 la prima esperienza in radio, con l’emittente locale Andromeda. Dopo diverse esperienze, anche a Roma, il Goa è quello dove suona di più, diventa il primo dj europeo a suonare al Sound Factory Bar di New York. Dal 1990 Coccoluto è anche produttore di materiale proprio: tra le tante, Do It Whitout Thinkin, Afromarslight, Mind Melody 3.0. E’ stato anche candidato nel 2006 con La Rosa nel Pugno.

Sui social tantissimi messaggi per ricordare il dj, come quello di Linus: “In ogni mestiere ci sono quelli bravi, quelli molto bravi, e i fuoriclasse- ha scritto- Claudio era uno di questi. Felice di esserti stato amico, spero finalmente tu sia sereno”. Oppure quello di Albertino: “Grande tristezza per la scomparsa di Claudio. Amico e grande maestro della consolle❤️. R.I.P”. Ma pure tanti messaggi di gente comune: “Buon viaggio C-O-C-C-O”, “
Orgoglio Italiano nel mondo Unico..RIP”, “Grazie di tutto Claudio❤”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *