Non solo Sanremo: su ‘Ghiaccio bollente’ ecco i Duran Duran

L’epopea dei Duran Duran, protagonisti della scena new romantic inglese anni ’80, è al centro del documentario del regista Zoe Dobson “Duran Duran – There’s Something You Should Know”, in onda mercoledì 3 marzo alle 24.00 su Rai5.  Sette album per tracciare il loro impatto sulla musica, sulla moda e sui costumi, dall’esordio del 1981 alla reunion, passando per il successo planetario di Wild Boys, la crisi e le incomprensioni, lo scioglimento e i riavvicinamenti. Il documentario, che prende il nome dall’omonimo brano tratto dall’album di esordio della band, intervista Roger Taylor, John Taylor, Simon Le Bon, Nick Rhodes per ripercorrere con loro i quasi 40 anni di collaborazione artistica, a partire da Birmingham dove la band si è formata tra il 1978 e il 1980. Intervistati con loro, anche Andy Taylor, il chitarrista che ha fatto parte due volte della band, e alcuni dei loro amici contemporanei nel mondo dello spettacolo: Boy George dei Culture Club, la modella Cindy Crawford e il regista Nick Egan.  Ma anche i produttori Mark Ronson e Nile Rodgers, Naomi Campbell e tanti altri. In primo piano anche la città di Birmingham e le antiche passioni della band che compare a bordo di lussuose macchine alle prese con la condivisione delle proprie memorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *