Ha ideato il ‘Nuevo Tango’, 100 anni fa nasceva Astor Piazzolla

Google lo ha celebrato con un Doodle, che lo ritrae mentre suona un bandoneon, una particolare fisarmonica, inventata dal musicista tedesco Heinrich Band, strumento ricevuto da suo padre quando era adolescente. Con la sua musica, la sua capacità di mettere insieme tango, jazz e componenti musicali innovative, ha dato origine al nuevo tango. Cento anni fa nasceva il più importante musicista argentino, Astor Piazzolla, a Mar del Plata l’11 marzo 1921. Di origini italiane, il padre Vicente era figlio di Pantaleone, un pescatore emigrato in Argentina dalla Puglia, mentre la madre, Assunta Manetti, era originaria della Toscana.

Nel nuevo tango, in cui ha messo insieme jazz e caratteritiche tradizionali del tango, oltre a strumenti come le percussioni, il basso e la chitarra elettrica, tra gli altri, ha inciso, a Milano, ‘Libertango‘, uno dei suoi album più famosi, accompagnato da un’orchestra formata da musicisti italiani, tra cui Tullio De Piscopo alla batteria e Pino Presti al basso.

Dopo aver ricevuto il bandoneon, il giovane Astor inizia a suonarlo da subito, prendendo lezioni da grandi musicisti e vincendo concorsi che gli permetteranno di andare in Europa per studiare musica. Piazzolla negli anni ha avuto tante collaboriazioni e con artisti più diversi, oltre ai connazionali Amelita Baltar e Lalo Schifrin, anche Tullio De Piscopo, Pino Presti e le cantanti Mina, Milva e Iva Zanicchi, oltre al jazzista statunitense Gerry Mulligan. Tra le altre, Balada para un loco e Adios Nonino: proprio il termine Nonino era il nomignolo dato al padre Vicente dai figli di Astor.

È morto a Buenos Aires il 4 luglio 1992: la sua città Mar del Plata gli ha reso omaggio, nel 2008, intitolandogli l’aeroporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *