David Gilmour e la reunion dei Pink Floyd: Senza Rick sarebbe sbagliata

No alla reunion” e poi “farla senza Rick sarebbe sbagliato“. David Gilmour torna a parlare dei Pink Floyd, riprendendo anche il vecchio discorso della reunion, tanto amato soprattutto da Nick Mason. E lo fa in una intervista rilasciata al sito guitarworld.com.

“Abbiamo fatto il nostro corso, siamo finiti– ha detto Gilmour– Ho passato una vita nei Pink Floyd, per un bel po’ di anni”, ha ricordato spiegando che il periodo di “massimo splendore” della band sono stati “musicalmente appagante, gioiosi e pieni di divertimento e risate”. Inoltre, al di là dei suoi problemi con Roger Waters, Gilmour ha detto che non avrebbe voluto riunire i Pink Floyd senza Richard Wright, morto nel 2008 dopo aver combattuto contro il cancro ai polmoni. “Farlo senza Rick sarebbe semplicemente sbagliato”, ha continuato Gilmour. “sono completamente con Roger se vuole divertirsi e fare qualsiasi cosa gli faccia piacere. Per quanto mi riguarda, però, non voglio più tornare a suonare negli stadi. Ora sono libero di fare esattamente ciò che voglio e nel modo in cui voglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *