I “200.000.000 Steps” di Frank Sinutre, in uscita il quarto album

200 milioni di passi sono una stima del numero medio di passi che compie un homo sapiens sapiens nel corso della sua vita; circa 5 volte attorno al mondo… Praticamente una passeggiata molto lunga. 200 milioni è senza dubbio un numero incredibile, si fatica a pronunciarlo e ancora di più ad immaginarlo. Ma rappresenta la lunghezza della vita espressa con un’ unità di misura alternativa al tempo. Quanti passi hai?

Le canzoni che lo compongono sono più o meno verosimilmente collegate fra loro da un denominatore comune: la Terra come luogo in cui costruire la propria storia, la terra su cui camminiamo, viviamo, e dentro cui, alla fine della nostra passeggiata, andiamo a riposarci definitivamente. Isi Pavanelli (reactabox, synth, beat maker, vocoder) e Michele K. Menghinez (chitarra, basso, vocoder, lap steel, batteria) costituiscono i Frank Sinutre nel 2011. Fin dai primi live decidono di utilizzare alcuni strumenti elettronici home-made realizzati da loro. Inizialmente usano il rectaBOX (ispirato al celebre Reactable ma in una versione più economica e trasportabile) e successivamente una drum machine acustica basata su Arduino. Nel 2012 la prima pubblicazione ufficiale: realizzano la colonna sonora per lo spettacolo teatrale “La Colpa della Leonessa” che è stato inserito nel “Festival Internacional de Teatro Social” di Valencia in Spagna per la regia di Anna Volpi. Anche la strumentazione si rinnova e costruiscono un secondo ReactaBOX più performante che li accompagnerà nei live successivi. Il 25 marzo 2014 esce il secondo album “Musique Pour Les Poissons” per l’etichetta statunitense di New York “System Recordings”, in concomitanza con l’uscita del libro di uno dei due “Michele K. Menghinez – Racconti per pesci del mare d’aria” che accompagna l’uscita del disco. Dal disco vengono estratti 2 singoli “Someone’s Dub” e la cover “Oye Como Va” per i quali, il videomaker Giovanni Tutti, realizza i video: il primo dei quali interamente in stop-motion con plastilina e Lego.

Nel 2017 raggiungono l’obiettivo nel crowd funding per la realizzazione del terzo reactaBOX (nella campagna Reactabox-3 a new midi experience).

Il 19 maggio 2017 esce il loro terzo disco “The Boy Who Believed He Could Fly” per l’etichetta New Model Label, anticipato dalla single track “Driving thru a City by Night” e successivamente dalla traccia “Sunset with Sunrise” delle quali Giovanni Tutti realizza entrambi i video in stop-motion, utilizzando nel primo burattini e macchinine, e rappresentando il comportamento cellulare durante la riproduzione, nel secondo).

Proprio dalla traccia “Sunset With Sunrise”, il 7 dicembre 2018 esce “Sunset with Sunrise Remixes”, una compilation di 7 remix di questo brano, realizzata da 7 dj e producer provenienti da Italia, Portogallo, Svizzera, Danimarca e U.S.A. E pubblicata da New Model label.

A partire dal 2012 hanno partecipato a più di 300 live sparsi fra Italia, Slovenia, Svizzera, Croazia e Austria in svariate situazioni: festival, disco, c.s., installazioni di videoarte patrocinate da Università, pub, seminari sulla musica elettronica, percorrendo le strade che portavano a Roma, Milano, Torino, Zurigo, Ljubjana, Bologna… Sempre per ritornare a Sermide, il paesino in provincia di Mantova da dove vengono, nella casa di campagna dove hanno scritto i quattro dischi.

Arrivando al presente il 17 luglio 2020 esce il primo singolo “200.000.000 Steps” del loro quarto album in studio che anticipa l’usicta del disco omonimo il 25 settembre.

Spotify Album link:

Un esempio del live set e degli strumenti home-made che usiamo: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *