‘Canzoni rubate’, il nuovo album di FEDERICO POGGIPOLLINI – RECENSIONE

‘Canzoni Rubate’ più che un album è un progetto di ricerca e di grande amore nei confronti della musica, pensato e realizzato da Federico Poggipollini. Un omaggio alla musica composto da 17 brani di cui 9 cover, 1 inedito e 7 brani strumentali originali. La gran parte dei brani scelti risalgono al decennio che va dalla fine degli anni ’70 alla fine degli anni ’80 e sono stati selezionati dopo un lungo studio mirato alla ricercatezza degli arrangiamenti e alla vicinanza dei testi con i giorni nostri. Si tratta del sesto album per Poggipollini ed è stato anticipato dall’uscita, a maggio 2020, del brano ‘Il chiodo’ cover degli Skiantos. Un brano voce e chitarra completamente reinterpretato per farne emergere il testo dissacrante.

A Settembre è stato il momento del brano numero sette della tracklist ‘Monna Lisa’ con il feauturing di CIMINI. Si tratta di un rhythm and blues psichedelico con un testo quasi fumettistico. Sempre nello stesso mese ha visto la luce il brano ‘Trappole’ si tratta della cover di un singolo degli anni ’80 di Eugenio Finardi, ed è proprio lui ad accompagnare Poggipollini nella nuova esecuzione. La resa finale è in Classico stile New Wave anni ’80. A gennaio 2021 esce invece il brano numero undici ‘Città in fiamme’ brano del 1986 della band bolognese Tribal Noise in cui Federico suonava il basso. Un incrocio tra i Joy Division e i Cult per questo brano che nasce proprio nella Bologna New Wave degli anni ’80. Sempre a gennaio viene pubblicato ‘Varietà’ e si tratta di un duetto con Gianni Morandi che riesce a dare al brano quel quid in più. Le chitarre acustiche e il basso fanno da tappeto sonoro per il riff immersivo in stile Bowie.

E poi ‘Delay’ la traccia inedita che inizialmente era stata pensata per essere cantata da una donna e le tracce strumentali, tutti brani chitarristici composti durante il lockdown. Suoni che galleggiano e a volte rimbalzano come un’eco dal sapore malinconico. La realizzazione di ‘Canzoni Rubate ha l’intento di portare avanti una precisa idea di cultura e di filosofia del fare e scrivere musica: non immediata ma di indubbio spessore.

Ecco la tracklist completa

01. Elissa 02. Varietà (feat. Gianni Morandi) 03. Delay 04. Ms .Ette05. Trappole (feat. Eugenio Finardi) USCITA 06. Lockdown 07. Monna Lisa (feat. CIMINI) USCITA 08. E’ l’aurora 09. Il Chiodo USCITA 10. Bobcat 11. Città in fiamme USCITA 12. Rise 13. Vincent Price 14. Hondo 15. Malamore 16. Neifile 17. Impossible Dream

Federico Poggipollini nasce il 26 marzo 1968 a Bologna, città in cui attualmente vive. La sua carriera musicale inizia all’età di 8 anni quando comincia a suonare il pianoforte per volere della madre. A 11 anni si ribella alla disciplina classica e prende in braccio il basso. Da lì iniziano varie collaborazioni con band locali bolognesi. All’età di 16 anni, approfittando dell’uscita del chitarrista dei Radio City, inizia a suonare la chitarra che, da quel momento, diventa il suo primo strumento. Nel 1990 fa un tour promozionale con Gianni Morandi per la promozione della canzone ‘Bella signora’ in tutte le trasmissioni più importanti del momento, comparendo anche nel video clip omonimo. All’età di 22 anni entra a far parte dei Litfiba suonando nei dischi ‘El Diablo’, ‘Sogno Ribelle’, ‘Terremoto’ e nelle tournèe live del gruppo. Conclusa l’esperienza con i Litfiba dà vita alla band bolognese Mister Tango con cui suona per un anno in club e locali;

Nel 1994 diventa componente ufficiale della band di Luciano Ligabue con il quale registra numerosi album partecipando ai live tour ed agli eventi mediatici che seguono le uscite dei suddetti dischi.

Nel 1998 esordisce come cantante solista realizzando il suo primo disco ‘Via Zamboni 59’ (Riserva Rossa WEA) e, accompagnato dalla sua band i KKF, porta i suoi brani su diversi palchi sia in Italia che all’estero e in numerose trasmissioni televisive quali Help, Taratatà e Sanremo Rock.

Anticipato a giugno dal singolo ‘Bologna e Piove’ il 21 Novembre 2003 esce il secondo album di Federico ‘Nella fretta dimentico’ che segna un ulteriore passo avanti nella carriera di questo eclettico artista dimostrando di essere non solo un bravissimo chitarrista ma anche un ottimo cantautore. Il 2004 e la prima parte del 2005 vedono Federico impegnato nella promozione dell’album prendendo parte a numerose trasmissioni televisive (All Music, MTV) e radiofoniche, e presentando dal vivo l’album in diversi festival e club. All’inizio del 2005 collabora alla realizzazione del nuovo album degli Aeroplanitaliani ‘Sei Felice?’ e, sempre nel 2005 partecipa al concerto-evento di Luciano Ligabue tenutosi al Campovolo di Reggio Emilia suonando sul Main Stage davanti a più di 180.000 persone.

A Settembre del 2006 insieme ad un’innovativa Super Band formata per l’occasione da musicisti del calibro di Max Gazzè, Morgan e Sergio Carnevale (Bluvertigo), sale sul palco degli MTV Days riscuotendo un incredibile successo di critica e pubblico. Dal dicembre 2006, Federico Poggipollini è anche il testimonial italiano del videogioco per Playstation e X-Box Guitar Hero II.

Il 23 aprile 2009 esce il suo terzo album da solista intitolato ‘Caos Cosmico’ anticipato in radio dal singolo ‘Taxi Viola’.

Nel 2010 Federico pubblica ‘Caos Cosmico Extra’ nuova versione dell’album del 2009, arricchita da due tracce live e dal brano ‘Anima Silvestre’, ballata dal sapore vintage in cui Federico duetta con Elena Di Cioccio. Durante l’estate partecipa al tour stadi di ‘Arrivederci Mostro’, album di Ligabue, concludendo il tour nel 2011 con il concerto-evento ‘Campovolo 2.0’ davanti a 120.000 persone.

Nel 2013, con la Superband, suona per tutti i cantanti finalisti di X-Factor, mentre, lo stesso anno, suona durante le puntate di ‘The Voice of Italy’.

A Maggio 2015 pubblica il suo quinto disco ‘Nero’. L’album contiene 10 tracce inedite dal sapore garage rock, blues e soul. Nel febbraio 2019 con la Superband prende parte al Dopofestival condotto da Rocco Papaleo. A novembre dello stesso anno partecipa alla trasmissione televisiva ‘Maledetti amici miei’, in prima serata su Rai 2, condotta da Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini e Giovanni Veronesi.

Di Serena Danese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *