Il covid e la recessione nel nuovo album di Marco Sonaglia RECENSIONE

La voce di Marco Sonaglia, le parole del poeta Salvo Lo Galbo. ‘Ballate dalla grande recessione‘ è un album composto da dieci tracce, il terzo da solista del cantautore e docente di musica marchigiano Sonaglia, il quale sceglie di rendersi portavoce di tematiche sociali di rilevante importanza e profondità, attraverso le parole di Lo Galbo. Il disco prende forma durante il primo lockdown 2020, e l’intestazione manifesta la considerazione dell’artista in merito al periodo storico corrente, che definisce “la più grande crisi recessiva dalla seconda guerra”.

Il singolo di apertura, ‘Primavera a Lesbo‘, narra la vicenda di una bambina di sei anni arsa viva il 16 Marzo 2020 a Lesbo, nel campo profughi di Moria. Le parole di questo brano evidenziano le condizioni disumane in cui migliaia di profughi si ritrovano costretti a vivere, in fuga dalle stragi più disparate. “Morire sì, ma sani, ordina l’ordinanza: lavatevi le mani, tenete la distanza”, questa una delle espressioni maggiormente ricorrenti all’interno del singolo, al fine di sottolineare la futilità di determinate disposizioni dinanzi ad un essere umano reso privo di ogni sorta di umanità. Trovandosi senz’altro in condizioni igienico sanitarie disastrose, l’avvento del Covid 19 rappresenta per ciascuna di quelle persone una minaccia incontrastabile, resa difficile da fronteggiare dalla noncuranza e dal disinteresse del mondo nei riguardi di questa atroce realtà.

I successivi nove testi, seppure distinti da argomenti radicalmente differenti l’uno dall’altro, mostrano un filo conduttore comune: l’evidente rabbia che trapela dalla voce dell’artista, un sentimento di impotenza nei riguardi di crimini irreversibili. Emigrazione, abusi di potere, l’Olocausto; attraverso la riflessione su ingiustizie sociali tanto intense, accresce in noi il desiderio di poter cambiare le cose, un giorno, cercando di non perdere la speranza e auspicando un futuro migliore, che non rimanga mera utopia.

TRACCE:

1.     PRIMAVERA A LESBO

2.    BALLATA PER CUBA

3.    BALLATA PER STEFANO

4.    BALLATA PER CLAUDIO

5.    BALLATA DELLA VECCHIA ANTROPOFAGA

6.    BALLATA A UNA BALLERINA

7.     BALLATA DELLO ZERO

8.    BALLATA PER SACKO

9.    BALLATA DELL’ARTICOLO 18

10. LA MIA CLASSE

Di Martina Buttarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *