EARTH DAY grande successo dell’edizione di #OnePeopleOnePlanet

I giovani, “energia pulita dell’umanità e sempre più consapevoli che il futuro del pianeta è nelle loro mani”, come ha sottolineato Pierluigi Sassi, Presidente di Earth Day Italia, sono stati i protagonisti indiscussi della 51ª Giornata mondiale della Terra, con la seconda edizione di #OnePeopleOnePlanet – the multimedia marathon, la maratona di oltre 13 ore trasmessa live dagli storici studi di via Asiago della RAI, sul canale digitale RaiPlay e su www.onepeopleoneplanet.it.

Nata dagli sforzi di due organizzazioni – Earth Day Italia e Movimento dei Focolari con la direzione di Pierluigi Sassi, Tiziana Tuccillo, Laura Cenci, Federica Vivian, Antonia Testa e Donato Falmi #OnePeopleOnePlanet è stata condivisa dalla RAI come forma di forte impegno sociale per la salvaguardia dell’ambiente in questa grave fase di crisi climatica ed è stata animata da interventiapprofondimentitestimonianzeperformance e campagne, con molteplici appelli alla tutela del pianeta.

La Maratona #OnePeopleOnePlanet – con la regia di Gianni Milano –  si è articolata in una staffetta di voci e di cuori con collegamenti da diverse parti del mondo e numerosi moduli tematici.

Carolina Rey il compito di condurre I Bambini salveranno il Mondo uno spazio,curato da Marina Placido, dedicato ai bambini della scuola Primaria durante il quale si sono alternate storie, fiabe, magie e canzoni. I bimbi hanno avuto modo di conoscere Silvia Artuso, che a soli 9 anni lo scorso 11 marzo è stata nominata dal Presidente Sergio Mattarella la più piccola Alfiere della Repubblica. Durante questo modulo Earth Day Italia con Marco Tarascio, in arte MOBY DICK,hanno donato un murales alla scuola Francesca Morvillo di Roma.

Paola Saluzzi ha preso poi il timone di Giovani per la Terra, uno spazio dedicato ai ragazzi per raccontare storie di giovani, reti nate da incontri e progetti scientifici e culturali promossi da realtà associative o legate al mondo dell’istruzione. Scienza e Filosofia sono state protagoniste di una conversazione animata e sorprendente con i giovani, sulla conoscenza del mondo animale e dei suoi segreti, della natura e della sua potenza attraverso la condivisione delle esperienze di coloro che quotidianamente la sostengono. Nella seconda parte, con la moderazione della giornalista del Tg1, Barbara Capponi, collegamenti con diverse scuole superiori italiane che hanno raccontato i progetti legati all’Agenda 2030. Interventi e contenuti dedicati all’educazione alla sostenibilità e alla divulgazione scientifica attraverso l’intrattenimento, nell’ambito del Festival dell’Educazione alla Sostenibilità.  In tale contesto è stato promosso il concetto di Citizen Science dal MUSE Museo della Scienza di Trento, che propone ai cittadini di contribuire attivamente mettendo a disposizione le proprie conoscenze e collaborando in attività di monitoraggio ambientale.

Si è poi passati alla conduzione di Marco Frittella per Ponti verso il 2030 – COP Giovani, spazio curato da Donato Falmi e Lucrezia Tuccillo. Nell’autunno 2021 è previsto l’evento speciale “Youth4Climate: Driving Ambition” voluta dal Governo italiano nell’ambito della COP 26 di Glasgow, evento storico nel quale per la prima volta verrà consentito ai giovani di dare un contributo alle negoziazioni nell’ambito della conferenza delle parti. #OnePeopleOnePlanet è stata riconosciuta dal Ministero della Transizione Ecologica tappa ufficiale di avvicinamento alla COP GIOVANI. Uno spazio dedicato ai giovani, alla loro straordinaria centralità nella questione climatica e alle domande dei ragazzi per i grandi Decision Makers che si inserisce nella storica collaborazione con il MIUR e grazie al quale migliaia di scuole si sono collegate a distanza nell’ambito del Festival dell’Educazione alla Sostenibilità insieme a molti altri ospiti tra i quali il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, e il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, che hanno risposto alle domande dei giovani della Consulta Giovani del Pontificio Consiglio della Cultura, di Gioventù Francescana e della SSAS Scuola Superiore di Studi Avanzati Sapienza.

Il testimone è poi passato al caporedattore economia del Tg1 Michele Renzulli per la conduzione dello spazio Transizione Ecologica occasione storica per una Nuova Economia,curatoda Pierluigi Sassi e Gabriele Renzi. Nel talk Assuntela Messina (Sottosegretario di Stato al Ministero dell’innovazione tecnologica e la transizione digitale, il sen. Stanislao Di Piazza,imprenditori ed esperti che da sempre affrontano l’Economia in modo civile e responsabile raggiungendo risultati straordinari hanno affrontato il tema delle opportunità che il Green Deal Europeo e la transizione ecologica offrono per rimettere in carreggiata il nostro modello di sviluppo. Passare cioè da un sistema economico basato esclusivamente sulla massimizzazione del profitto, ad una Nuova Economia che, pur non rinnegando la vocazione profit dell’impresa, affianchi ad essa i principi della reciprocità e della fraternità e la ponga in relazione con il territorio per valutare le ricadute ambientali e sociali dell’attività stessa.

Il giornalista e autore televisivo Rai, Marcello Masi, ha poi condotto lo spazio “Cucina per la Terra” nel quale, oltre a sottolineare l’importanza della corretta nutrizione, si è voluto promuovere una cucina sostenibile che riduca al minimo gli sprechi di cibo e di energia e faccia bene alle persone e alla terra. Annalisa Monfreda, direttrice di Donna Moderna ha presentato il progetto, realizzato in collaborazione con l’apicoltrice Claudia Zanfi di Green Island/Alveari Urbani, che ha dato vita a Milano al più grande apiario urbano italiano. Lo Chef Gianfranco Pascucci ha creato un piatto dedicato alla Giornata Mondiale per la Terra. Per finire con Alessandra Onofri – Preside dell’Istituto Alberghiero Costaggini – ed Elena Cocchiara (Biologa Nutrizionista), e gli studenti dell’Istituto Alberghiero Costaggini di Rieti che hanno lanciato il video Nutrichef, percorso didattico e laboratoriale su scelte alimentari e tutela del Pianeta.

In Futura spazio dedicato all’Innovazione e condotto da Carolina Rey,affiancata da due ospiti specialiLillo e Max Paiellasi sono affrontati in modo efficace e divertente gli scenari futuri verso nuovi modelli di produzione e consumo. Lo spazio è stato ideato e curato da Pierluigi Sassi – Presidente di Earth Day Italia – in collaborazione con IMPATTA e Next 4 Production. Nel modulo si è parlato di innovazione insieme a tanti ospiti ed esperti, di come sia una delle più concrete speranze per uscire da questa crisi, dell’urgenza di una cultura dell’innovazione che ci permetta di scegliere consapevolmente il futuro governando Transizione Ecologica e Transizione Digitale affinché costruiscano un mondo a misura del Pianeta, dell’uomo e della sua felicità.

Marco Liorni ha condotto la seconda parte di Ponti verso il 2030, modulo internazionale di #OnePeopleOnePlanet con collegamenti da diverse parti del mondo che ha messo in luce l’enorme sforzo di tanti “testimoni” che lavorano per lo sviluppo sostenibile, per la salvaguardia dell’ecosistema e per la costruzione di un futuro migliore. Si è parlato di immigrazione ed emigrazione, di inclusione e accoglienza. In questo spazio è stato presentato il progetto #daretocare del United World Project.

Il testimone è poi passatoad Eleonora Daniele per la terza parte di Ponti verso il 2030 dedicato all’incontro dell’uomo con la natura. Un spazio con approfondimenti sul rapporto tra il diritto internazionale e la salvaguardia della biodiversità, focalizzando l’attenzione sull’importanza strategica delle vaste aeree forestali che sono irrinunciabili per la vita stessa del pianeta. Biodiversità naturale che è inoltre strettamente correlata alla differenza etnica e culturale umana. Lo spazio ha messo fortemente in rilievo le due aeree più rilevanti per questo tema: la regione amazzonica e il bacino del Congo. Il focus si è spostato poi sulla risorsa naturale di primaria importanza: l’acqua.

Nel pomeriggio si è aperto il suggestivo spazio Musica per la Terra,curato da Tiziana Tuccillo e Gabriella Marino,condotto da Pino Strabioli con la straordinaria partecipazione del maestro Roberto Vecchioni insieme ad altri prestigiosi ospiti dello spazio musicale: Malika Ayane, Tosca, Tony Esposito e Ugo Crepa che hanno presentato il pezzo inedito dedicato all’Earth Day “Sole verso Nord”, gli Eugenio in Via di GioiaFrancesco Gabbani ha concluso il momento dedicato alla Musica per la Terra con una versione dedicata all’Earth Day “Redemption Song” di Bob Marley.

Marco Liorni ha poi condotto il nuovo Quiz sull’ambienteW la vita! affiancato in studio dal divulgatore scientifico Massimo Cannoletta.

Il geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi ha presentato “Scienziati (e) Pazzi”, curato da Giuliano Giulianini, spazio dedicato alla scienza con focus su clima e comportamento degli esseri viventi, riflessioni sull’importanza della conoscenza (e sui pericoli dell’ignoranza, dell’analfabetismo scientifico e dei negazionismi) in un’epoca in cui l’umanità, come forse non mai, si rivolge alle scienze per risolvere i problemi sanitari, ambientali e sociali che la affliggono. Se ne è parlato insieme a Luca MercalliAntonello Pasini e a tanti esperti di vari enti come LIPUCNR, INAF, INGV e ISPRA.

Momento clou della maratona è stato il lancio in anteprima nazionale di Pierluigi Sassi in diretta su RaiPlay e ANSA, durante il collegamento con il Festival della Scienza e Filosofia di Foligno, del videomessaggio di Papa Francesco per il 51° Earth Day: “L’avversità che stiamo vivendo con la pandemia, e che avvertiamo già nel cambiamento climatico, ci deve spronare, ci deve spingere all’innovazione, all’invenzione, a cercare cammini nuovi. Da una crisi non si esce uguali, usciamo migliori o peggiori. Questa è la sfida”.

Il telecronista sportivo Alessandro Antinelli ha poi condotto il modulo Le 7 parole per lo sport che ci piace curato da Paolo Cipolli e Federica Comazzi. Lealtà, impegno, sacrificio, inclusione, spirito di gruppo, ascesi, riscatto. Sette parole chiave scaturite dalla storica intervista della Gazzetta dello Sport a Papa Francesco a inizio 2021. Insieme ad Andrea Lucchetta (telecronista sportivo ex pallavolista italiano, campione del mondo) si è voluto scoprirne il fascino e la bellezza attraverso le storie di sette protagonisti dello sport di ieri e di oggi, dopo una intro del regista e attore, Gianfelice Facchetti.

Intenso e con importanti contributi il dibattito sull’educazione Patto Educativo Globale condotto da Gianni Milano e curato da Federica Vivian, incentrato sulla metafora dei ponti intergenerazionali. Nel patto fra generazioni i relatori in studio, S.E. Mons. Vincenzo Zani (Segretario del Dicastero per l’Educazione Cattolica) e Marina Sereni (Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), e altri autorevoli esponenti del mondo politico e civile, sono stati concordi nel riconoscere ai giovani prontezza nel superare preconcetti e chiusure. I ragazzi sono portatori di energia ed entusiasmo nei temi dell’ecologia, sanno impegnarsi nel quotidiano, orientare la mente ad un‘apertura universale ma capaci di impegnarsi anche nelle situazioni locali. Sanno mettersi in rete da un continente all’altro, proporre concrete soluzioni, farsi ascoltare dai decisori.

Gran finale con l’intervista esclusiva di Pierluigi Sassi al Ministro Cingolani, il collegamento a sorpresa con il maestro Giovanni Allevi e gli straordinari messaggi del Sottosegretario di Stato allo Sport Valentina Vezzali e della cantautrice Elisa. La chiusura della maratona è stata affidata a Carolina Rey affiancata da Pierluigi Sassi. Il presidente di Earth Day Italia ha voluto ricordare il messaggio che Papa Francesco ha lasciato per questa 51esima Giornata Mondiale della Terra: “la resilienza è qualcosa che aumenta se la pratichiamo insieme, più siamo insieme, più la nostra resilienza diventa forte”.

Gli spettatori da casa hanno potuto partecipare alla maratona interagendo con la piattaforma web e social di #OnePeopleOnePlanet attraverso gli hashtag della giornata: #OnePeopleOnePlanet, #OPOP21, #IoCiTengo, #EarthDay2021, #EarthDay, #GiornataMondialedellaTerra, #Agenda2030, #GlobalGoals, #focolaremedia, #focolaritalia.

Oltre ai dibattiti nel corso della diretta di #OnePeopleOnePlanet diverse le incursioni nel palinsesto RAI:

UNO MATTINA condotto da Monica Giandotti e Marco Frittella (Rai1); RADIO ANCH’IO condotto da Giorgio Zanchini (Radio1); RADIO TRE SCIENZA (Radio3); I FATTI VOSTRI condotto Giancarlo Magalli (RAI2); LINGUACCE condotto da Carlo Cianetti e Vera Gheno (Radio1); L’ITALIA SOTTO INCHIESTA condotto da Emanuela Falcetti (Radio1); CATERPILLAR condotto da Filippo Solibello, Claudia de Lillo e Marco Ardemagni (Radio2).

I TESTIMONIAL DELLA MANIFESTAZIONE:

Alan Cappelli Goetz; Annalisa; Arisa; Ben; Bisse Ass. Culturale; Cartoni per la Terra; Claudio Scarabottini; Clementino; Comete; Compagnia teatrale “Mulino ad Arte”; CREI; Cristina Scabbia; Daniela Cappelletti; Daniele Silvestri; DitoNellaPiaga; Elisa; Emily Young; Enzo Avitabile; Ermal Meta; Eugenio in Via Di Gioia; Francesca Michielin; Francesca Pierpaoli; Francesco Gabbani; Francesco Renga; Gabbo Centofanti; Gen Rosso; Gen Verde; Ghido; Giorgio Marchesi; Giovanni Allevi; Giovanni Scifoni; Giulia Penna; Giuliano Crupi; Giuliano Sangiorgi; Inna Cantina Sound; I Sansoni; Karine Aguiar; Lillo; Lola Lennox; Luca Ward; Luigi Maria Epicoco; Madame; Malika Ayane; Marco Marzocca; Matteo Di Palma; Max Gazzè; Max Paiella; Moby Dick; Noemi; Oscar Di Montigny; Pamela D’Amico; Paolo Vergari; Rezophonic; Rino Gaetano Band; Roberto Vecchioni; Scuola di danza “New Ballet”; Scuola di danza “DanzAmica Academy”; The Kolors; Tony Esposito; Tosca; Trio d’Italia; Ugo Crepa; Walter Kostner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *