Born in the U.S.A., il più grande successo di Springsteen compie 37 anni

Quindici milioni di copie vendute negli Usa, altrettanto a livello mondiale. Il più grande successo della carriera di Bruce Springsteen, l’album Born in the U.S.A., veniva pubblicato il 4 giugno del 1984.

Da Nebraska a questo album, The Boss cambia completamente pelle, da un album acustico, introverso, pessimista, a questo disco estroverso, il ritmo è incalzante, lanciato dal radiofonico brano Dancing in the Dark, l’album contiene praticamente tutti brani immediati e orecchiabili tanto che tutti i 7 singoli estratti sono entrati nella Top 10 di Billboard, in ordine cronologico: Dancing in the Dark, Cover Me, Born in the U.S.A., I’m on Fire, Glory Days, I’m Goin’ Down e My Hometown. È universalmente noto come il maggior successo di vendite di Bruce Springsteen, che lo fece diventare rockstar planetaria della seconda metà degli anni 80.

L’album è stato inserito all’85esimo posto nella Lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone mentre il singolo Born in the U.S.A. al 275esimo posto nella classifica delle canzoni. In Italia l’album è il secondo per numero di vendite con 1.400.000 copie, dietro solo a True Blue di Madonna.

Testi e musiche di Bruce Springsteen.

  1. Born in the U.S.A. – 4:39
  2. Cover Me – 3:26
  3. Darlington County – 4:48
  4. Working on the Highway – 3:11
  5. Downbound Train – 3:35
  6. I’m on Fire – 2:36
  7. No Surrender – 4:00
  8. Bobby Jean – 3:46
  9. I’m Goin’ Down – 3:29
  10. Glory Days – 4:15
  11. Dancing in the Dark – 4:01
  12. My Hometown – 4:33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *