‘Changes’ è il nuovo brano neo soul del producer Stefano Pesapanae

Numero 1 della indie chart olandese di Reverbnation con l’album “Miles Away”, torna sulla scena il producer Stefano Pesapane con un brano dal sound che potremmo definire neo soul, influenzato tanto dall’R&B classico, tanto da progressioni vicine all’hip hop e al funk: “Changes”.

“‘Changes‘ è nato dalle mie meditazioni notturne sull’amore e le sfide che la vita ti pone davanti ogni giorno, ma senza perdere la speranza. I suoni che ho scelto per questo brano sono un misto di hip hop e funk, meditativi ma al contempo “urbani” e attuali: la mia musica si pregna di quelle sonorità che sono urbane e allo stesso tempo sognanti e meditative”.

Batterista poliedrico, session man per musicisti di spicco quali Rocky Roberts e Tony Scott, Stefano Pesapane, partendo dai suoi groove dietro le pelli, passa alla produzione di brani di base EDM, ma influenzati tanto dal rock quanto, soprattutto, dal jazz.

«Il mood dei brani rimane jazzy, pur usando suoni del tutto sintetici. Ascolto molto jazz, Miles Davis, Chet Baker, Weather Report, Pat Matheny/Lyle Mays, e quindi credo di esserne necessariamente influenzato; ma mi piacciono molto anche Prince, Frank Zappa e Donald Fagen (Steely Dan): il suo “The Nightfly” è ancora nella mia top 5 dopo più di un quarto di secolo».

I brani di Stefano Pesapane, sebbene di influenza elettronica e realizzati grazie all’ausilio di strumenti digitali, partono sempre dalla fisicità della batteria.

“Per comporre un nuovo brano di solito parto dal groove di batteria: da lì, poi, scelgo la progressione armonica che ritengo più adatta, poi la linea di basso, etc… Per realizzare “Changes” ho utilizzato una Korg NanoKEY2, ovviamente interfacciata con diversi VST, una batteria elettronica Yamaha DTX900M, più una serie di loop royalty free”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *