Voce di The Band, 78 anni fa nasceva Robbie Robertson

Ha legato il suo nome e la sua voce a The Band, storico gruppo rock canadese-statunitense, formatosi nel 1967 a Toronto e scioltosi nel 1976 per poi riformarsi nel 1983 fino al 1999.

ROBBIE ROBBERSON NEW YORK CITY ATTENDING ROCK AND ROLL HALL OF FAME 2000 Member of the rock group, “The Band”

Robbie Robertson, nato a Toronto il 5 luglio1943, compie oggi 78 anni. Al cinquantanovesimo posto nella lista dei 100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone, il chitarrista, cantante e compositore canadese dal 1958 si esibì a Toronto con diversi gruppi musicali. Nel 1960, incontrò il cantante Ronnie Hawkins, allora leader di una band chiamata The Hawks. Il chitarrista solista era il noto Roy Buchanan, che insegnò a Robertson tanto che, quando lasciò il gruppo per fare il musicista di studio, fu Robertson che divenne il solista del gruppo. Robertson si unì a The Hawks, che si separarono da Hawkins nel 1963.

Il quintetto si rinominò The Canadian Squires, Levon and the Hawks per chiamarsi alla fine The Band.

Bob Dylan offrì un ingaggio a The Band per i suoi famosi e controversi tour del 1965 e 1966: fu la sua prima esibizione importante come musicista rock anziché come interprete di musica folk. Il suono particolare della chitarra di Robertson costituì una parte essenziale della musica. Dal primo album, Music from Big Pink (1968), The Band fu considerato come uno dei più importanti gruppi di musica rock. La rivista Rolling Stone espresse grandi apprezzamenti nei confronti del gruppo. Robertson cantava solo poche canzoni con il gruppo, ma compose la maggior parte dei brani e spesso fu considerato il leader del gruppo (anche se il batterista e cantante Levon Helm successivamente disse che a Robertson vennero attribuiti eccessivi crediti come compositore). Nel 1976, Robertson decise di sciogliere The Band, affermando di essere esausto da quasi venti anni di continue esibizioni con il gruppo. Nel film The Last Waltz, diretto da Martin Scorsese, Robertson disse che aveva suonato musica rock dal vivo fin da quando questo tipo di musica cominciò ad essere suonata.

Nel 1983 The Band si ricostituì senza Robertson.

Dopo due ottimi album solisti improntati su un rock epico e atmosferico (notevole soprattutto il primo, prodotto da Daniel Lanois e con ospiti del calibro di Peter Gabriel, gli U2, i Neville Brothers e i vecchi compagni della Band), Robertson ha dato inizio ad un affascinante viaggio nella memoria, personale quanto del proprio popolo, esplorando le sonorità e le narrazioni degli indiani d’America. La sua ricerca trova piena maturazione soprattutto nel disco Music for the Native Americans, colonna sonora di un documentario televisivo, piccolo capolavoro della world music contemporanea. Nel 1980 Martin Scorsese affidò a Robertson la composizione della colonna sonora per il film Toro scatenato. Successivamente Robertson avvierà con il regista statunitense un proficuo sodalizio, riscontrabile nei film Re per una notte (1983), Il colore dei soldi (1986), Casinò (1995), Gangs of New York (2002), The Departed – Il bene e il male (2006), Shutter Island (2009), The Wolf of Wall Street (2013) e The Irishman (2019). Ha inoltre collaborato con Wim Wenders per Fino alla fine del mondo (1991), con Barry Levinson per Jimmy Hollywood (1994), con Oliver Stone per Ogni maledetta domenica (1999) e nel 1995 ha anche recitato nel film 3 giorni per la verità, diretto da Sean Penn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *