L’amore per Wonder e la tromba di Bosso per il primo disco di Santoriello

Energia, passione e voglia di vivere, questi gli aspetti determinanti e dunque il fil rouge di MiCO, primo album di inediti dell’artista marchigiano Michele Santoriello disponibile dallo scorso 30 Aprile su tutte le piattaforme digitali, in streaming e in CD. L’autore, amante del jazz e della fusion si rivela da sempre fedele sostenitore del fenomenale Stevie Wonder, al quale dedica un tributo attraverso il progetto “Easy Wonder”, rivisitazione in chiave latin-jazz/fusion dei brani più noti del famoso compositore, un esempio ne è “Creepin’”, pezzo che corona la fine del disco.

MiCO è composto da 9 tracce strutturate da elementi funk, jazz e soul, arricchiti dal contributo del trombettista Fabrizio Bosso e da improvvisazioni di tromba e sax, le quali attribuiscono a ciascun brano maggior brillantezza evocativa. Particolarmente introspettivi i testi “Don’t cross the railway”, “Open your life” e “The love (of love)”. Il primo descrive apertamente le paure, le insicurezze ed i pensieri che nascono nel momento in cui si vede andar via da noi la persona che consideriamo il nostro centro, esattamente come l’istante in cui la guardiamo dal lato opposto del finestrino di un treno in partenza, fin quando il treno si intravede ormai in lontananza e non rimane che di fronte a noi la scritta “Don’t cross the railway”. Il secondo invece sembra manifestare un vero e proprio inno alla vita, sottolineando come questa non dovrebbe essere legata alle convenzioni sociali che tentano di omologarci ma al contrario dovrebbe renderci liberi di trovare la nostra vera essenza, puntando a spiccare il volo e non semplicemente ad accontentarci. Inoltre, viene rimarcata la gioia sprigionata dalla semplice consapevolezza di essere vivi anche nel terzo brano sopracitato, “The love (of love)”. In definitiva un album degno di nota, che dimostra come leggerezza non sia sinonimo di superficialità, ma come rappresenti l’esatto contrario.

di Martina Buttarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *