Da Springsteen agli U2: il ricordo dell’11 settembre nella musica

Una tragedia che ha segnato la storia degli Stati Uniti e quella del resto del mondo. In questi ultimi 20 anni, anche solo prendere un aereo ha significato dover sottostare a rigidi controlli, rispettare protocolli. Venti anni fa, era l’11 settembre del 2001, il mondo intero, non solo gli Usa, pur colpiti direttamente, veniva sconvolto dall’attacco terroristico alle Torri Gemelle, a New York. Una vicenda di una gravità inaudita, ricordata in molte canzoni, uscite dopo quei terribili fatti. Ne abbiamo ricordate alcune, da semplici singoli ad album completi, come per The Boss.

THE RISING (Bruce Springsteen): Dodicesimo album in studio, la title track è un invito all’unione, è stato pubblicato il 30 luglio 2002 ed è il primo album dell’artista in sette anni e il primo inciso con la E Street Band dopo diciotto anni. I testi riflettono la delicata situazione statunitense dopo gli attentati dell’11 settembre 2001.

WHERE IS THE LOVE (Black Eyed Peas): Pubblicato il 4 dicembre del 2003, il singolo  nato a seguito degli attentati dell’11 settembre 2001 (mentre il gruppo era in tour) e avevano intenzione di comporre qualcosa che fosse di grande impatto al fine di sensibilizzare le persone di tutto il mondo.

WAKE ME UP WHEN SEPTEMBER ENDS (Green Day): Quarta traccia da American Idiot, il singolo è stato scritto da Billie Joe Armstrong per il padre, scomparso nel settembre 1982 a causa di un cancro, ma negli Stati Uniti la canzone ha assunto un valore simbolico in seguito all’uragano Katrina ed è considerata anche una dedica alle vittime degli attentati dell’11 settembre 2001.

CITY OF BLINDING LIGHTS (U2): Quarta traccia di How to Dismantle an Atomic Bomb,  Bono ha dichiarato che gli venne proprio in occasione di un loro concerto a New York durante l’Elevation Tour, poche settimane dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Quando le luci si sono accese, riusciva a vedere le lacrime scorrere sui visi dei fan.

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *